neeon
domenica 21, 2024

Le notizie dalle fonti

  • domenica 21, 2024
  • Via Martiri Fosse Ardeatine, 3, Velletri
neeon
Le notizie dalle fonti
World

Carlo III non dimentica il cambiamento climatico

post-img

Nel suo primo storico discorso all'Assemblea Nazionale francese, il monarca britannico ha voluto evidenziare la necessità di lavorare per un nuovo accordo internazionale sul Clima

Parigi, 21 settembre 2023-Nella sua seconda giornata di visita di Stato in Francia, Re Carlo III d'Inghilterra, ha fatto qualcosa che nessun altro sovrano britannico aveva fatto dal 1789 ad oggi: ha pronunciato il primo storico discorso di un Capo di Stato del Regno Unito al Parlamento francese. L'evento si è svolto nell'aula del Senato e ha avuto tratti sia di carattere rituale come il riferimento alla storica amicizia tra i due Paesi ma non ha disdegnato qualche sortita politica che piace tanto all'ex Principe di Galles, relativa all'ambiente.

Fedele al suo impegno personale a favore dell'ecologia, il re ha proposto una nuova "entente cordiale" per l'azione a favore del clima da parte di Parigi e Londra e ha chiesto di rafforzare "le relazioni essenziali tra il Regno Unito e la Francia" su questo tema. . “Oggi vi invito ad unirvi a me in questo sforzo. Insieme, il nostro potenziale è illimitato ”, ha dichiarato ai parlamentari francesi.

In linea con Elisabetta II, Carlo III ha evidenziato l'importanza dell'amicizia franco-britannica. “Come sempre, sono le nostre persone il vero motore del nostro rapporto. » La visita del re avviene nel momento in cui il primo ministro britannico, Rishi Sunak, ed Emmanuel Macron hanno avviato un rilancio dei rapporti diplomatici, dopo diversi anni di controversie, in particolar modo  legate alla Brexit.

Non poteva mancare poi alla fine un riferimento alla comune azione franco-britannica a favore dell'Ucraina: La “solidarietà risoluta” di Francia e Regno Unito nei confronti del popolo ucraino è essenziale. “Insieme siamo al fianco del popolo ucraino in ferma solidarietà. Insieme, siamo fermamente determinati a far sì che l’Ucraina trionfi e che le nostre amate libertà prevalgano”, ha affermato il monarca britannico.

 

Articoli correlati

Chi siamo

Dopo una pausa di riorganizzazione, riprende le pubblicazioni l’Osservatore Internazionale, fondato nel 2013, giornale di notizie dal mondo e dall’Italia.Documentazione su fatti e notizie da tutto il mondo selezionati dalla redazione, corrispondenze dall’estero.